Cool Roof, il sistema che riflette il sole

Cool Roof, che tradotto sta per Tetti Freddi, indica coperture di edifici protetti da sistemi in grado di riflettere i raggi del sole, quindi il calore generato dall’assorbimento della radiazione solare, e di mantenere così le superfici più fresche.

Definito anche sistema di raffrescamento passivo, il Cool Roof si basa sull’utilizzo di materiali ad alta riflettanza solare (elevata capacità di riflettere la radiazione solare incidente sul materiale) e ad alta emittanza termica (elevata capacità di emettere calore nella lunghezza d’onda dell’infrarosso).

Cool Roof = risparmio energetico

Mantenendo fresche le superfici sottoposte a radiazione solare, anche l’interno delle abitazioni potrà essere preservato durante le ore della giornata più esposte al sole, con una riduzione della temperatura media dell’aria interna soggetta a climatizzazione e conseguente riduzione dei costi di climatizzazione stessi.

La temperatura delle superfici trattate con sistemi Cool Roof può variare, nelle ore di maggior esposizione al sole, dai 28°C ai 33°C, molto inferiore alle temperature registrate dalle coperture tradizionali, che possono raggiungere i 70°C.

Il risparmio energetico giornaliero che ne deriva dall’utilizzo di sistemi Cool Roof è considerevole, così come importante è la riduzione del picco di carico dei sistemi di climatizzazione, che può variare dal 10 al 30%.

Enea ha pubblicato un interessante studio che prende in esame, per diverse tipologie di edifici, l’impatto di tecnologie e materiali ad elevata riflessione solare da utilizzare per le coperture.

ThermoShield TopShield, la soluzione con le microsfere in ceramica

Sono diversi i materiali utilizzati per creare un sistema Cool Roof: vernici, membrane, guaine, bitumi, mattonelle per lastricati solari, tetti verdi. In tutti i casi il principio si basa sulla realizzazione di coperture a colorazione bianca, per meglio riflettere le radiazioni solari.

 

Il sistema ThermoShield TopShield, distribuito da Tecnova Group, è un particolare rivestimento ad alta tecnologia realizzato con sfere microscopiche in ceramica presenti uniformemente in un legante di altissima qualità. La caratteristica unica di TopShield è la composizione con materie prime di alta qualità che creano un’aderenza particolarmente elevata alla base e un conseguente aumento della durata delle coperture trattate.

L’alto potere riflettente di questo rivestimento permette una drastica riduzione delle temperature interne degli appartamenti e dei locali, con un impatto importante sul risparmio energetico dovuto a un minor utilizzo degli impianti di climatizzazione.

Il rivestimento raggiunge le sue potenzialità termiche e di fisica edilizia già a partire da uno spessore di strato pari a 0.5 mm. Quest’ultimo asciuga rapidamente ed è privo di solventi volatili inquinanti (solubile in acqua).

TopShield può essere utilizzato su tegole, tetti di metallo o lamiera, pannelli di cemento di qualsiasi tipo, guaine impermeabilizzanti. In particolare, su coperture in lamiera, i prodotti ThermoShield ZinkPrimer o ThermoShield RustPrimer permettono di formare una protezione duratura, che allo stesso tempo protegge dalla corrosione.

Caratteristiche del prodotto

  • Risparmio energetico
  • Protezione duratura del tetto contro agenti ambientali come raggi UV, smog, sporco, pioggie acide, salsedine e acqua marina, così come agenti climatici quali neve pioggia neve e grandine
  • Impermeabilità anche con condizioni atmosferiche estreme
  • Elasticità e riduzione delle fessurazioni
  • Riduzione delle tensioni per dilatazione del tetto e della costruzione portante grazie all’equilibrio termico
  • Elevata rifrazione dei raggi solari
  • Effetto insonorizzante su grandi superfici in caso di grandine e pioggia

Caratteristiche Tecniche

Valori Sd secondo DIN 52615 – Interni 0,58
Valori Sd secondo DIN 52615 – Esterni 0,42
Densità secondo DIN 53217-2 1,32 kg/dm³
Resistenza al fuoco Classe B1, applicato su legno classe B2
Riflessione della luce solare Secondo DIN 67507 e con colore bianco è pari al 84%
Resistenza chimica Materiale informativo a richiesta
Brillantezza Opaco-matto secondo DIN EN 13 300
Granulometria delle particelle Fine secondo DIN EN 13300
Resistenza all’abrasione causata dall’umidità (Resistenza all’acqua) Classe 2 secondo DIN EN 13300
Rapporto contrasto-potere coprente Classe 2 secondo DIN EN 13300
2017-05-31T11:37:38+00:00